Laboratorio di reazione al fuoco

Laboratorio autorizzato per le prove di reazione al fuoco: requisito di sicurezza anche nell’ambito della resistenza al fuoco.

Laboratorio di reazione al fuoco EN 13501-1

Il laboratorio di sicurezza al fuoco è stato dotato delle apparecchiature necessarie alla classificazione dei materiali secondo UNI EN 13501-1, indispensabili per la marcatura CE di molti prodotti per i quali è di applicazione il requisito di sicurezza 2 della direttiva 89/106/CE sui prodotti da costruzione.

Il nuovo settore del laboratorio di reazione al fuoco è costituito dalle seguenti apparecchiature:

Fornetto UNI EN ISO 1182 per la prova di non combustibilità

Bomba colorimetrica ad ossigeno UNI EN ISO 1716

Pannello radiante per pavimentazioni UNI EN ISO 9239

Camera di iniezione UNI EN ISO 11925-2

Camera SBI UNI EN 13823

Rimangono attive le attrezzature per la classificazione dei prodotti non rientranti nella direttiva 89/106/CE, soggetti alla omologazione italiana secondo il D.M. del 26/06/1986 e 03/09/2001.

Queste dotazioni confermano l’Istituto Masini nel novero dei lavoratori a livello europeo maggiormente attrezzati e consente al Istituto di guardare con fiducia al futuro, rivolgendo il proprio impegno al miglior servizio per le aziende, che devono affrontare le problematiche della certificazione ed affermazione dei prodotti sui mercati internazionali con regole sempre più complesse.

Laboratorio autorizzato per le prove al fuoco: Reazione al fuoco D.M. 26/6/84

Le prove di reazione al fuoco attengono alla verifica delle caratteristiche chimiche, fisiche e tossicologiche dei prodotti della combustione e della sicurezza passiva contro l’incendio.
L’attività del laboratorio, fra primissimi Italia ad essere autorizzato dal Ministero dell’Interno, consente di emettere certificazione nel settore della reazione al fuoco. Prodotti interessati: tendaggi, rivestimenti murali, moquette, mobili imbottiti, pannelli in legno, plastica, vernici, ecc.